Crostoni con zucchine, code di gambero, calamari e pomodorini

4C
A volte, nello studio di un menù per una cena con amici, mi trovo in difficoltà nella scelta degli antipasti, che devono essere gustosi e saporiti ma non ammazzare l’appetito dei commensali. I crostoni che vi propongo oggi rappresentano un’ottima soluzione e una buona idea per rinforzare un aperitivo. Freschi, realizzabili tutto l’anno, dal sapore molto delicato e bellini da vedere, sono una simpatica alternativa alla solita bruschetta con olio, aglio e filetti di pomodoro. 

Ingredienti per quattro persone
Quattro grandi fette di pane casereccio o otto più piccole
Un calamaro
Otto code di gambero medie
Una zucchina
qualche pomodoro piccolo tipo ciliegia
Otto capperi sotto sale
Qualche foglia di basilico
Olio EVO
Sale e pepe qb

1D

Preparazione
2A
Mentre preriscaldate il forno a 180-200 gradi, tagliate il pane a fette facendo attenzione che non siano troppo alte. Tagliate la zucchina a rondelle sottili e fatele saltare velocemente sulla griglia o in una padella unta con pochissimo olio. Quando saranno pronte, salatele leggermente, posatele sopra le fette di pane e irroratele con un filo d’olio.
Pulite le code di gambero (se di buona qualità vanno bene anche quelle “surgelate a crudo” ma non precotte) e se risultano troppo grosse, dividetele fino a ricavarne dei pezzetti di circa 3 o 4 cm di lunghezza. Togliete testa e ali al calamaro, pulite la sacca anche dalla pelle esterna, tagliatela a striscette e poi in segmenti di circa 3-4 cm. Lavate e tagliate  i pomodorini a rondelle. Dissalate e asciugate i capperi.

3C

Sopra le fettine di zucchina passate alla griglia, disponete le strisce di calamaro e i pezzetti di coda di gambero, salate leggermente e poi passate le bruschette al forno preriscaldato per circa 5 minuti.

3G

Una volta estratte dal forno completatele con le rondelle di pomodorino, uno o due capperi dissalati per fetta e qualche fogliolina di basilico. Un’ultima lucidata con olio, una passatina di pepe e sono pronte da gustare!

IMG_2078I consigli di Gigi
Sicuramente vi avanzeranno parte delle code di gambero e del calamaro, oltre ai tentacoli e alle “ali” di quest’ultimo che non utilizzate nella preparazione. Ma non si butta niente! Se i gamberi sono freschi, potete unirli alla polpa di calamaro e mettere il tutto nel surgelatore: saranno un’ottima base futura per un sugo. Se fossero surgelati, preparate subito un sugo utilizzando qualche pomodorino, un po’ di cipolla, un po’ di timo per dare profumo e mettendo alla fine gamberi e polpa di calamaro a cuocere qualche minuto. Fate raffreddare e poi surgelate.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...