Mese: gennaio 2015

Arista di maiale alla fiorentina

OK_IMG_6735
Un piatto invernale per eccellenza, economico e semplice da realizzare, comunque abbastanza coreografico per deliziare gli amici a cena: sto parlando dell’arista o lombata di maiale, venduta con la sua colonna vertebrale un po’ in stile Obelix. 🙂
A parte la cottura un po’ lunga, la realizzazione non prevede difficoltà. Quindi procediamo! (altro…)

Annunci

Guardaroba emozionale: ovvero come ho trovato me stessa in un armadio

OK_paola GE

Giovedì 29 gennaio, a partire dalle 18 alla Panetteria, uno spazio condiviso negli edifici dell’Umanitaria in via Solari 40, verranno esposti i lavori dell’artista Laura Morelli relativi al Guardaroba Emozionale, un progetto di arte pubblica e relazionale curata dall’associazione Connecting Cultures. Ve ne parlo con cognizione di causa perché ho partecipato a questa iniziativa, iscrivendomi al workshop che si è svolto in cinque incontri dallo scorso settembre fino a ottobre inoltrato.
Confesso che all’inizio ero molto perplessa: apprezzo Connecting Cultures e seguo molte delle sue iniziative nel campo dell’arte e della moda, ma onestamente non avevo ben chiaro di cosa si intendesse per “guardaroba emozionale”. (altro…)

20146 Storie: Volti e voci del Giambellino

STORIE 20146
In questi giorni una delle vetrine della libreria Gogol & Company in piazza Berlinguer è piena dei volti di “20146 STORIE”. 20126 come il codice di avviamento postale del Giambellino. Tante belle facce, ritratte in bianco e nero dall’obiettivo di Ennio Vicario. Quaranta facce che racchiudono altrettante storie, raccolte dalla giornalista Paola Pignatelli e raccontate in un libro che pagina dopo pagina, ritratto dopo ritratto, ci porta ad ascoltare un coro polifonico di voci, con tanti toni e tanti accenti, come si conviene a quello straordinario melting pot che è diventato il quartiere. Voci, sguardi e parole che ci raccontano come qui, al Giambellino, in fondo tutti abbiano trovato una casa. (altro…)

Torta di pane con pere, arance e cioccolato

IMG_6129
Le torte di pane hanno due grandi pregi: sono facilissime e risparmiose, perché si fanno rigorosamente con gli avanzi della dispensa. Poi sono creative: bastano pochi ingredienti di base – pane raffermo, uova, zucchero, latte e pochissimo burro – e da lì si inventa. Io per questo dolce ho aggiunto pere, arance e delle tavolette di cioccolato fondente. A proposito: per una volta la ricetta è mia – l’autrice del blog – non di Luigi, il “cuoco” di Camera con Vista  🙂 (altro…)

Slurp! La torta di mele di nonna Papera

IMG_6456
Nonna PaperaEra un’idea che mi divertiva e stuzzicava da tempo: realizzare una di quelle belle crostate che preparava Nonna Papera per Paperino e il fido aiutante Ciccio, che ne erano golosissimi e, appena le vedevano, infilavano una serie infinita di slurp slurp e gnam gnam. Così, approfittando di una giornata fredda e uggiosa, mi sono messo all’opera, dopo aver trovato e analizzato un po’ di ricette di questa classica Apple Pie, una vera icona della cucina  americana, perfetta anche per una merenda dedicata ai più piccini.  (altro…)

Il White Show: la moda come innovazione


I designer di SIXIM

I designer di SIXIM

Nell’ambito delle manifestazioni correlate alla presentazioni delle collezioni di moda di Milano, il White Trade Show sta occupando un posto sempre più importante.
Cosa è il White? E’ un salone milanese che esprime la creativita della moda fuori dai cliché più tradizionali e scontati. (altro…)

La calamarata, come dio comanda

OKIMG_6379
Ecco una pasta a base di pesce veramente ricca e di grande effetto, originaria del napoletano, che merita di essere realizzata con cura utilizzando i migliori ingredienti.
Se usate calamari freschi pescati nel Mediterraneo non è certo un piatto economico. Ma si può realizzare anche utilizzando calamari “Patagonici” decongelati che si trovano spesso nei supermercati: non risulta esattamente lo stesso piatto, ma sarà comunque ottimo, con costi a livelli più accettabili… (altro…)

Margherita Perilli e le cento anime del jersey

IMG_6387
Nei giorni scorsi mi sono imbattuta in una bella vetrina in San Michele del Carso, in zona Vercelli. Si trattava di un temporary store come ce ne sono tanti ormai a Milano, soprattutto nelle vie più vivaci della città. La vetrina però mi ha colpito per l’armonia tra i colori e le forme: un abito a fantasia accanto a un altro ben più minimalista, accessori particolari, un twin set intrigante, in pile arancio fluo. (altro…)