cultura

L’Islam tollerante dell’Oman in mostra a Milano

OK_P1030638

Dal mio viaggio in Oman: bambine di Nakhal

In questi mesi, carichi di angoscia per gli attentati di estremisti islamici, può fare molto bene visitare l’esposizione “Tolleranza Religiosa, l’Islam nel sultanato dell’Oman”, in mostra a Milano nelle sale dell’Appartamento dei Principi a Palazzo Reale fino al 22 febbraio.
L’evento, promosso dal Comune di Milano in collaborazione con il Ministero per le Fondazioni Religiose e gli Affari religiosi del sultanato dell’Oman, rappresenta un’occasione per apprendere come l’Islam viene vissuto e praticato in una moderna società araba.

(altro…)

In mostra i gioielli creati con i sensi

Meri_macramä_gioielli_Iotti_Marisa Stromboli 1

VISTA – A Stromboli

A Milano, in Alzaia Naviglio Grande 4 –  proprio all’interno di uno dei cortili più belli, quello con i muri rossi e le ringhiere fiorite – per vedere una mostra di gioielli. Mica male l’abbinamento no? Un’occasione che vale la pena di cogliere, anche perché i quaranta gioielli in esposizione presso lo Spazio E sono realizzati con materiali innovativi e sperimentali – organici o inorganici – quindi in tessuto, lana, ceramica, plastica, legno, vetro, marmo, carta… gli unici grandi assenti sono i  metalli più convenzionali per la realizzazione di monili, vale a dire oro e argento.   (altro…)

20146 Storie: Volti e voci del Giambellino

STORIE 20146
In questi giorni una delle vetrine della libreria Gogol & Company in piazza Berlinguer è piena dei volti di “20146 STORIE”. 20126 come il codice di avviamento postale del Giambellino. Tante belle facce, ritratte in bianco e nero dall’obiettivo di Ennio Vicario. Quaranta facce che racchiudono altrettante storie, raccolte dalla giornalista Paola Pignatelli e raccontate in un libro che pagina dopo pagina, ritratto dopo ritratto, ci porta ad ascoltare un coro polifonico di voci, con tanti toni e tanti accenti, come si conviene a quello straordinario melting pot che è diventato il quartiere. Voci, sguardi e parole che ci raccontano come qui, al Giambellino, in fondo tutti abbiano trovato una casa. (altro…)

Collezionate il futuro: un ottimo investimento

I.T.V.5

Helen Sears, Inside The View, n. 5, 2007

La mostra vale anche solo per il titolo: Collezionate il futuro. Un ossimoro strepitoso. L’idea di mettere da parte, di conservare, di fare collezione di qualcosa che non è ancora accaduto è galvanizzante. Investire sul futuro è un invito irresistibile.  E non poteva che venire da Connecting Cultures, (altro…)

Gallerie d’Italia: che bella l’arte gratis a Milano

Alzino la mano quanti di voi conoscono le Gallerie d’Italia. Io stessa le ho scoperte per la segnalazione di un’amica che mi raccomandava caldamente la visita. Si trovano nel cuore di Milano, in Piazza della Scala 6. Sono un gioiello, uno spazio espositivo bellissimo che racchiude centinaia di capolavori dell’800 e del ‘900 appartenenti alle collezioni d’arte della Fondazione Cariplo e di Intesa San Paolo. Sono state inaugurate nel 2011, in seguito a un progetto culturale  che comprende anche due “Gallerie” a Vicenza e a Napoli.
Eppure a Milano lo sanno in pochi. (altro…)

Al Jambellico con la Generazione 2

Questa mattina sono stata al Jambellico, il festival interculturale dei Giardini di via Odazio che si svolge dal 20 al 21 giugno. Jambellico un’azzeccatissima sintesi tra tre elementi: c’è il fattore contaminazione (jam come jam session, jam come marmellata), il nome dello storico quartiere milanese, la citazione dell’ombelico del mondo di Jovanotti.  Ed è una parola che, non so perché, mi mette allegria.
Poi conosco un po’ delle persone che ne sono coinvolte a vario titolo (l’associazione Connecting Cultures di out of fashion, i ragazzi della libreria Gogol&Company   di cui vi ho parlato qualche giorno fa) ed ero curiosa di vedere come buttava. Quindi ho preso il tram 14 e, dopo qualche fermata, da Piazza Napoli sono scesa in Via Odazio.
Confesso che non ero mai stata da quelle parti. Il quartiere Lorenteggio è nella Zona 6, a poche centinaia di metri dalla via dove abito, ma è davvero lontano dal distretto Savona-Tortona, beneficiato dalla gentrification degli ultimi anni. Al Lorenteggio la gentrification non è ancora arrivata; il quartiere è rimasto popolare e periferico ed è ad alta densità immigratoria. In un’estrema sintesi: i Giardini di Via Odazio non sono quelli di Solari, dove bastano tre bancarelle colorate per creare un evento “carino”.  Qui la “location”,  non è così facile. Le dimensioni dei giardini sono ridotte, l’erba è parecchio spelacchiata e sull’acqua della fontana galleggia della schiuma.

(altro…)

Gogol, la libreria che diventa piazza

Ci vediamo in libreria. Non è frequente darsi appuntamenti del genere a Milano come in altre città italiane, e men che meno in quartieri come il Giambellino che nonostante la vicinanza al fighettoso distretto di zona Tortona , non è che sia proprio famoso per la passione bibliofila dei suoi abitanti. Ma se l’appuntamento è in via Savona 101, alla libreria caffè Gogol & Company, allora è un’altra cosa. Ci si vede tanto e spesso. Davanti a colazioni golose con cappuccini cremosi e croissant doppio burro o marmellate biologiche, per merende tra mamme e bambini usciti da scuola, per aperitivi stuzzicosi  con taglieri di salumi e formaggi,  proposti con vini di qualità o birre artigianali. Ma anche con il più classico spritz. (altro…)